F-gas CNA porta AMAZON davanti al Tribunale di Roma

Il Tribunale di Roma ha fissato per giovedì 11 ottobre davanti alla nona sezione civile la prima udienza di un procedimento che ricorda lo scontro fra Davide e Golia. Diciotto piccole imprese aderenti alla CNA, infatti, hanno avviato un’azione legale contro Amazon, dimostrando che la piattaforma e-commerce consente e agevola la vendita illegale di F-gas, i gas fluorurati a effetto serra, utilizzati prevalentemente negli impianti di condizionamento dell’aria e nelle pompe di calore.

 

Tramite la piattaforma di Amazon, infatti, si vendono contenitori di F-gas senza che agli acquirenti venga chiesto il possesso della certificazione F-gas espressamente prevista dal Regolamento Ue 517/2014 F-gas, il cosiddetto “patentino del frigorista”.

 

“Si tratta di un atto di concorrenza sleale che rischia di creare due mercati paralleli: accanto a quello, legittimo, degli operatori abilitati, un altro di soggetti senza la necessaria certificazione. Una pratica che le imprese ricorrenti e la CNA chiedono di far cessare al più presto per riportare il settore alla piena legalità”, si legge in un comunicato della Confederazione.

 

Leggi il comunicato stampa integrale 

 

Info: CNA Installazione e Impianti 0303519511

IL PRESIDENTE CNA OSPITE DEGLI STUDI DI RADIO VERA

Lo scorso venerdì mattina la Presidente CNA di Brescia Eleonora Rigotti è stata ospite degli studi di Radio Vera.

Si  è parlato del ruolo svolto da CNA a favore delle imprese, di economia in generale.

Un particolare accenno è stata fatto anche al Premio Cambiamenti 2018 dedicato alla nuove imprese, nate dopo il 1° gennaio 2015, che hanno saputo innovare in termini di processo, prodotti e servizi (iscrizioni fino al 30 settembre www.premiocambiamenti.it )

Ascolta l'intervista

Riaperte le iscrizioni al Fondo San.Arti.

CNA Impresa Donna ricorda che fino al 15 dicembre 2018 sono riaperte le iscrizioni al Fondo San.Arti. per i familiari dei lavoratori dipendenti, per i titolari d’impresa artigiana, per i soci/collaboratori dell’imprenditore artigiano e per i loro familiari. L’iscrizione al Fondo di assistenza sanitaria integrativa San.Arti. per tali soggetti è volontaria.

 

Il Fondo San.Arti. nasce per garantire una importante protezione socio-sanitaria integrativa rispetto a quella fornita dal Servizio Sanitario Nazionale, oltre a costituire un utile vantaggio economico per gli imprenditori e le loro famiglie: con l’iscrizione al Fondo sarà, infatti, possibile ottenere in corso d’anno il rimborso integrale dei ticket del Servizio Sanitario Nazionale, utilizzare la rete delle strutture private convenzionate con il Fondo per effettuare visite specialistiche ed esami evitando le lunghe liste di attesa del sistema pubblico.

Il nostro sportello sanarti è a vostra disposizione per ogni ulteriore precisazione ed attivita’ volta a facilitare l’iscrizione volontaria. Segnaliamo che per effettuare l’iscrizione occorre avere a disposizione tutti i dati anagrafici del nucleo familiare, compresi i codici fiscali.

Per noi la famiglia è in primo piano!

Cliccando qui potete scaricare l'informativa completa.

Info: CNA di Brescia tel. 0303519511

 

 

 

CNA SNO: Arte percezione visiva come strumento indispensabile per rendere i restauri indiretti armonici e credibili, 29 settembre

“L’ESTETICA È LA FUSIONE ARMONIOSA TRA BELLEZZA ED ARTE.”
 
Seminario di approfondimento (partecipazione a pagamento)

Sabato 29 Settembre

(09:00 - 14:00)
L’estetica, in odontoiatria, è un gioco di equilibri tra denti, tessuti molli, labbra, viso e persona. Per produrre manufatti estetici che si avvicinino il più possible alla natura e risultino veramente attraenti, non falsi e tutti identici a se stessi (sorrisi stereotipati), dobbiamo sviluppare doti artistiche che possono essere incrementate solo con una buona conoscenza e la comprensione della psicologia della percezione visiva.
Molti di noi, dentisti ed odontotecnici, riescono ad ottenere ottimi risultati quando i manufatti vengono valutati solo nella zona orale, ma spesso quando questi vengono inseriti nel viso dei pazienti il risultato è ben lontano dall’essere naturale ed attraente.
 
 

Obiettivo del seminario è quello di far acquisire quelle conoscenze artistiche necessarie per sviluppare una visione globale d’insieme che non si fermi ai singoli dettagli. Sviluppare doti per capire la psicologia della percezione e trasferire queste informazioni nella pratica quotidiana, conseguendo la capacità di valutare l’equilibrio della composizione dei denti frontali nel contesto del viso. Tutte queste nozioni saranno utili a comprendere cosa, in un sorriso e in un viso, è in armonia e cosa invece è in tensione andando a correggere solo il necessario senza stravolgere l’espressività del paziente.”

Di seguito l'articolo comparso sul Giornale di Brescia in data 8 settembre 2018
 
 
 
 
 
 

SEMINARIO 29 SETTEMBRE SNO

Arte e percezione visiva come strumento indispensabile per rendere i restauri indiretti armonici e credibili

“L’estetica è la fusione armoniosa tra bellezza ed arte.”
Seminario di approfondimento (partecipazione a pagamento)

Sabato 29 Settembre

(09:00 - 14:00)
L’estetica, in odontoiatria, è un gioco di equilibri tra denti, tessuti molli, labbra, viso e persona. Per produrre manufatti estetici che si avvicinino il più possible alla natura e risultino veramente attraenti, non falsi e tutti identici a se stessi (sorrisi stereotipati), dobbiamo sviluppare doti artistiche che possono essere incrementate solo con una buona conoscenza e la comprensione della psicologia della percezione visiva.
Molti di noi, dentisti ed odontotecnici, riescono ad ottenere ottimi risultati quando i manufatti vengono valutati solo nella zona orale, ma spesso quando questi vengono inseriti nel viso dei pazienti il risultato è ben lontano dall’essere naturale ed attraente.

TERRITORIO ARTIGIANATO TURISMO: partecipa con la tua impresa

Bresciatourism,con CNA, Camera di Commercio, Università degli Studi e le altre Associazioni dell'Artigianato ha promosso e gestito il progetto perfavorire l'ingresso delle Pmi dell'Artigianato locale nel mercato del Turismo.

Dopo una prima sperimentazione, la prossima fase del progetto intende promuovere Artigianato e tipicità locali per creare "esperienze artigianali" coinvolgendo nuove realtà e creando "schede esperienza" per ogni impresa.

Lo stato dell’arte di quanto finora realizzato con il lancio della sezione “Make in Brescia” del portale di Bresciatourism e i dettagli della partecipazione al prossimo corso formativo (12 ore - 3 incontri, mezze giornate) saranno presentati durante la conferenza stampa allargata il giorno 27 settembre 2018, ore 11.00, presso la Sala C della Camera di Commercio Industria e Artigianato di Brescia, via Einaudi, 23.

Leggi l'invito per l'aziende

Partecipa gratutitamente

 

CNA ARTISTICO - SPECIALE compro oro

Dallo scorso  3 settembre 2018 è entrato in funzione il registro degli operatori “compro oro” previsto dal D.lgs. 92/2017,  cui necessariamente dovranno iscriversi tutti coloro che intendano svolgere attività di commercio di preziosi usati.

Quindi malgrado come CNA abbiamo presentato un testo di modifica delle disposizioni all’interno del Decreto Semplificazioni,  con l’obiettivo di esimere dagli obblighi previsti gli Orafi, e che speriamo venga approvato, ad oggi corre l’obbligo informare sul rispetto delle prescrizioni contenute nel decreto legislativo 92/2017.

La nuova normativa si applica a tutti quelli che effettuano attività di compro oro, sia all’ingrosso che al dettaglio o come permuta, e ciò a prescindere dalla dimensione dell’esercizio commerciale, dalla sua denominazione ed anche se sia svolta solo in maniera occasionale od accessoria ad altra attività o se gli oggetti siano realizzati solo in parte con metalli preziosi.

In base alla legge, (art. 1 D.lgs. 22 maggio 1999 nr. 251) per preziosi si intendono i seguenti metalli: platino, palladio, oro e argento. Inoltre per oggetti preziosi devono intendersi quelli costituiti nella forma del prodotto finito, in tutto o in parte, dai metalli in precedenza indicati e da pietre preziose (diamanti, rubini, zaffiri, smeraldi, anche se venduti sciolti) nonché quelli costituiti da ogni altra pietra che sia unita a uno o più metalli preziosi.

Secondo quanto stabilito dalle norme, le iscrizioni al registro in argomento sono partite dal 3 settembre 2018.

Per gli operatori già in attività è data la possibilità di presentare la domanda di iscrizione entro il 2 ottobre 2018, termine oltre il quale in mancanza di tale richiesta, dovrà essere interrotta  l’attività di compravendita e  permuta di  preziosi  usati.

L’attività di compro oro svolta in assenza dell’iscrizione al registro degli operatori, costituirà un reato punibile con la reclusione da  sei  mesi  a  quattro anni e con la multa da 2.000 euro a 10.000 euro. Il “registro” in argomento è tenuto e gestito dall’OAM (Organismo degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi, posto sotto la vigilanza della Banca d’Italia).

Per iscriversi occorre inviare in formato elettronico (necessaria la PEC)  un’apposita istanza contenente una serie di informazioni relative all’operatore compro oro nonché versare un contributo di iscrizione, la cui misura varia a seconda della natura giuridica dell’operatore (persona fisica o società) e della circostanza che l’attività di compra-vendita usato sia prevalente o secondaria.

Gli operatori compro-oro devono comunque essere già in possesso di un’autorizzazione (licenza per il commercio di preziosi) che viene rilasciata dal Questore e, ai fini della semplificazione amministrativa, è stata delegata ai dipendenti Commissariati di Pubblica Sicurezza. Pertanto, i commercianti che ne siano in possesso, potranno richiedere un’attestazione all’ufficio di P.S. che l’ha rilasciata e trasmetterla con l’altra documentazione sopra descritta per richiedere l’iscrizione al predetto  registro.

Quindi l’operatore che esercita l’attività di compra-vendita di preziosi usati, dovrà:

– identificare   la   clientela,   contestualmente   all’operazione,   attraverso   documento d’identità (in copia cartacea o digitale ma in tal caso solo se si utilizzano metodologie a norma dell’art. 9 del Regolamento EU n. 910/2014 Regolamento (UE) n. 910/2014 - EUR-Lex - Europa EU).

– limitarsi ad effettuare operazioni in contanti sino a €500,00. Per importi superiori è necessario l’utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili;

– utilizzare  un  conto  corrente  bancario  o  postale  dedicato  in  via  esclusiva  alle operazioni di compravendita di oggetti preziosi usati;

–  predisporre contestualmente all’operazione, una SCHEDA   numerata progressivamente e recante tutti i dati del cliente ed una descrizione dell’oggetto prezioso fotografandolo in due posizione, nonché la quotazione dell’oro e dei preziosi e l’importo corrisposto.

–   rilasciare al cliente una ricevuta riepilogativa delle informazioni acquisite a conclusione dell’operazione;

–  effettuare una copia della ricevuta da conservare unitamente alla scheda;

– integrare la scheda con  le informazioni relative alla destinazione dell’oggetto prezioso usato trascorsi i dieci giorni previsti;

–   conservare i dati raccolti nonché la scheda e copia della ricevuta rilasciata dal cliente per dieci anni;

–   segnalare all’UIF–Unità di Informazione Finanziaria – le operazioni sospette.

Una delle novità principali introdotte dalla normativa in argomento, può essere considerata l’abolizione del registro richiesto dall’art. 128 del TULPS. Pertanto le verifiche di polizia amministrativa, per i quali restano fermi i poteri di controllo attribuiti a tutti gli Ufficiali e agenti di P.S., specie in funzione anti-ricettazione dovranno essere effettuati  non più sul registro vidimato (che, quindi, potrà non essere più stampato), ma sul nuovo sistema delle schede, la cui tenuta è obbligatoria tramite un sistema che garantisca, tra l’altro, l’accessibilità completa e tempestiva ai dati da parte delle autorità competenti, l’integrità, la storicità rispetto a ciascuna operazione e l’impossibilità di modificare i dati (quindi con un sistema digitale) nonché il rispetto della protezione dei dati personali.

 

Per info: CNA Artistico Tradizionale 0303519511

Il Piano IMPRESA 4.0 funziona? Pochi minuti per dirci la tua

Cara imprenditrice, caro imprenditore,

a due anni dall’avvio del Piano "Impresa 4.0” è arrivato il momento dei bilanci. Che impatto ha avuto sulla tua impresa? Quanto è stato efficace e che cosa non ha funzionato?
Ti chiediamo di rispondere a questo breve questionario: molte delleazioni del Piano stanno per scadere e i dati raccolti saranno preziosi performulare proposte e iniziative in vista della prossima Legge di Bilancio.

 Il questionario è stato predisposto con la Fondazione COTEC (Fondazione per l’Innovazione Tecnologica). CNA assicura che i dati raccolti saranno trattati in forma aggregata e anonima

 

RISPONDI ALLE DOMANDE

CNA SNO: "Nuovi materiali in implantoprotesi, la fibra di carbonio, indicazioni cliniche di laboratorio", 20 settembre

Riprendono dopo la pausa estiva i seminari gratuiti organizzati dal Direttivo CNA SNO di Brescia. Prossimo appuntamento giovedì 20 settembre

 

 

 

 

 

scarica la locandina completa col programma

Per iscrizioni 

https://docs.google.com/forms/d/1AVc_PP0bmvToHsPdmFAsDZQqAgIvToxeitE8P2vuaGs/edit

Info: CNA SNO Brescia  tel. 0303519511

 

 

 
 

GIOVANI IMPRENDITORI - CNA Next Lab Lombardia

CNA NeXT è il marchio di CNA Giovani Imprenditori che parla di futuro e lo fa interrogandosi sui cambiamenti della società e dell’economia. Il momento clou è un evento annuale: da otto anni, infatti, CNA NeXT organizza una volta l’anno il Festival dell’Intelligenza Collettiva. L’edizione 2018 di CNA NEXT è prevista il 19 e 20 ottobre a Milano, presso il Talent Garden Calabiana, e si svolgerà intorno al filo conduttore del welfare.

Il modo di fare impresa sta infatti cambiando. Ai modelli di lavoro tradizionali iniziano ad affiancarsi nuovi modelli di business che superano le vecchie logiche organizzative e si modellano su una realtà popolata da una nuova generazione di imprenditori, da un numero crescente di lavoratori indipendenti e lavoratori dipendenti alla ricerca di modalità sempre più flessibili di concepire l’impresa e il luogo di lavoro.

Il CNA NEXT 2018 sarà anticipato da una serie di iniziative che i gruppi regionali e provinciali dei Giovani Imprenditori CNA sono chiamati a organizzare in preparazione, per confrontarsi su questi temi, raccogliere idee e proposte, e farle convogliare sull’evento nazionale di ottobre.

Come sapete, l’appuntamento è molto importante. La conciliazione vita-lavoro, la continuità del reddito, i servizi di welfare sono temi destinati ad avere sempre maggior rilievo e su cui è importante maturare posizioni consapevoli, perché tutti ci troveremo presto a compiere delle scelte in merito. Contiamo davvero sulla vostra presenza per discuterne! Per motivi organizzativi, vi preghiamo di confermare la presenza a

 

Vi invitiamo quindi a partecipare: 

NEXT LAB LOMBARDIA

18 settembre 2018

HUG Milano, via Venini 83

ore 17:00

ISCRIVITI QUI:

 

Programma

PARTE 1: PANORAMICA SUL WELFARE

Ore 17 – Introduzione: CNA e il welfare

La bilateralità in Lombardia. L’evoluzione del welfare. Politiche attive e passive

Relatore: Stefano Binda, responsabile relazioni sindacali CNA Lombardia

Ore 17:15 – Welfare e impresa

Smart working. Coworking e flessibilità organizzativa. Nuovi bisogni di welfare e partite Iva individuali

Relatore: Ivana Pais, Università Cattolica di Milano

Ore 17:45 – Welfare e millennial

Il Tavolo Millennial di Unipol

Relatore: Giuseppe Vivace, segretario CNA Lombardia

 

PARTE 2: WORKSHOP

Ore 18 – Confronto tra giovani imprenditori su temi di welfare, secondo il modello del world cafè

 

PARTE 3: CHIUSURA

Ore 19.30 – Sintesi dei lavori e conclusione con aperitivo

Scarica la locandina

Info: CNA Giovani Imprenditori Brescia   tel 0303519511

CNA PREMIA LA TUA IMPRESA!

Il termine di iscrizione è PROROGATO al
30 SETTEMBRE   

Mettiti alla prova con Cambiamenti 2018, il grande concorso di CNA che scopre, premia e sostiene le migliori imprese italiane nate negli ultimi tre anni (dopo il 1° gennaio 2015). 

Un grande premio nazionale, oggi alla sua terza edizione. Con il premio Cambiamenti, CNA vuole premiare la capacità e il coraggio di fare impresa, e di porsi sul mercato con idee innovative. Per sostenere le imprese che hanno saputo riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti e processi e costruire il futuro.

Le imprese che rappresentano il nostro quotidiano ingegno sono il nostro più grande orgoglio.

Prova anche tu!

NB: Potranno iscriversi anche le imprese che hanno già partecipato alle edizioni precedenti di Cambiamenti  che non siano state premiate a livello nazionale.

Clicca su www.premiocambiamenti.it, e candida la tua impresa.

Premi nazionali

Premi per la prima impresa bresciana

 
 

PRINCIPALI RISULTATI OTTENUTI DA CNA

 

Anche quest'anno CNA ha redatto  il documento con i principali risultati ottenuti grazie all'impegno della Confederazione.

In questo compendio sono sintetizzate le nostre battaglie, portate avanti e vinte, grazie a una quotidiana e costante azione di rappresentanza. Troverai ad esempio l'importante risultato delle agevolazioni riconosciute per le start up innovative, i provvedimenti sul lavoro agile e sul lavoro occasionale, frutto di richieste elaborate dalla nostra associazione; l'importante traguardo della progressiva sostituzione degli studi di settore con gli Indici Sintetici di affidabilità. E ancora: il paradosso delladoppia imposizione, scongiurata grazie al riconoscimento di un credito di imposta dell'IRI già versata, frutto anche questo di una nostra istanza verso il legislatore. E ancora: contributi alle zone colpite dal sisma e riconoscimento di zone franche urbane...

Uno strumento per rendicontare la qualità e quantità della nostra attività, nella relazione con i nostri stakeholder, sia esterni che interni. CNA è uno STAKEHOLDER formidabile nella lobby, nella rappresentanza. Un portatore di esigenze per raccogliere gli interessi dei nostri associati, con una precisa idea dell’economia, della società, dello sviluppo.
Da quattro anni abbiamo intrapreso questo percorso di rendicontazione dei risultati per la rappresentanza e di rendicontazione sociale, con il Bilancio Sociale.
Un prodotto in grado di evidenziare la coerenza tra missione e strategie, tra attività e risultati, in definitiva capace di comunicare efficacemente quelli più salienti.

I Principali risultati ottenuti è un documento prezioso a testimonianza del valore di far parte di un sistema come CNA.

 

LEGGI TUTTI I RISULTATI OTTENUTI
 

 

PREMIO CAMBIAMENTI 2018

Ecco i premi per la prima impresa bresciana:

Oltre ai premi nazionali, CNA mette a disposizione della impresa bresciana prima classificata:

  • Tessera gratuita Cna per il biennio 2018 e 2019.
  • Checkup con i professionisti da parte del DIH di Cna (Digital Innovation Hub - impresa 4.0) : percorsi personalizzati basati sull’analisi delle esigenze specifiche delle aziende, incluso l’accompagnamento all’accesso dei contributi e agevolazioni.
  • Quattro ore di consulenza in presenza da parte dei migliori esperti aziende accreditate sul territorio bresciano, sui temi del social marketing, advertising e brand content.
  • Una giornata a Bruxelles per visitare degli uffici Cna e check di consulenze orientati all’ingresso in nuovi mercati, opportunità verso l’estero e matching europee (Viaggio a Bruxelles spesato).
  • Ingresso sulla piattaforma B2B di Alibaba (in collaborazione con Unicredit sul progetto Easy export).

BANDI CAMERALI: NUOVE OPPORTUNITÀ PER OTTENERE CONTRIBUTI

La Camera di Commercio di Brescia sta proseguendo l'emanazione dei bandi per la concessione di contributi a favore delle imprese bresciane. Ricordiamo i principali

ATTIVAZIONE PERCORSI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Beneficiari: le imprese appartenenti a tutti i settori economici con sede legale e/o operativa nella provincia di Brescia che siano iscritte nel Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro e che abbiano attivato e terminato percorsi di alternanza scuola lavoro nel periodo dal 1.1.2018 al 31.07.2018. Saranno ammessi al contributo anche i periodi di alternanza scuola lavoro riferiti all'anno scolastico 2017/2018 attivati prima del 1.1.2018 il cui svolgimento sia terminato successivamente al 1.1.2018.
Contributo: riconoscimento di un rimborso spese a fondo perduto a favore dell'impresa ospitante tra
€ 800 e € 1.400 a seconda del numero di percorsi individuali avviati.
Presentazione domande: dal 25 settembre al 2 ottobre 2018

Rinnoviamo l'invito alle imprese che non sono ancora iscritte al Registro Nazionale per l'alternanza scuola lavoro  a procedere al più presto rivolgendosi a CNA o direttamente sul sito 
https://scuolalavoro.registroimprese.it/rasl/home
Le imprese già iscritte al Registro e che hanno già effettuato o hanno in corso  percorsi di alternanza scuola lavoro che termineranno entro il prossimo 31 luglio, son pregati di contattare in tempi brevi CNA per l'invio della documentazione da predisporre.
Vedi l'informativa


FORMAZIONE PROFESSIONALE
Favorire la formazione e l’aggiornamento professionale di imprenditori, dirigenti d’azienda, quadri, dipendenti e collaboratori familiari aziendali, mediante la partecipazione a corsi e a seminari.
Il periodo di validità dei corsi è 1.1.2018 - 31.12.2018  e devono riguardare la formazione professionale, esclusivamente attinenti all'attività e all'oggetto sociale dell'impresa, con esonero dei corsi di formazione obbligatoria, organizzata dalle imprese per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione (ad es. sicurezza sul lavoro).
I corsi devono essere organizzati, riconosciuti, patrocinati, o finanziati da: Stato, CEE, Regioni, altri Enti pubblici, Camera di Commercio di Brescia, Sistema Camerale Italiano, Enti privati a partecipazione pubblica, Università, Organizzazioni di categoria; Consorzi, Cooperative e gruppi associati – tutti strettamente collegati alle Associazioni di categoria mediante apposito provvedimento‐ soggetti economici/imprese, in possesso di specifico decreto autorizzativo, di accredito regionale o di specifico provvedimento dell’Amministrazione provinciale.
Contributo: 50% delle spese sostenute al netto di IVA.
Spesa minima ammissibile: € 700 (per il raggiungimento della spesa minima è ammesso il cumulo delle spese per più corsi di formazione)
Contributo massimo erogabile per ogni impresa: € 3.500
Presentazione domande: dal 19 al 26 febbraio 2019
Vedi l'informativa

E-COMMERCE, TEMI AMBIENTALI, SISTEMI DI SICUREZZA
Incentivare e promuovere la diffusione delle tecnologie digitali rivolte all'e-commerce, i temi ambientali e di green economy e la sicurezza, con l’adozione di soluzioni innovative in ambito aziendale.
Investimenti finanziabili
I contributi sono concessi per favorire l’innovazione tecnologica mediante il sostegno finanziario agli investimenti effettuati, acquistati, completamente pagati e installati, nel periodo 2.1.2018 – 31.12.2018:
MISURA 1. Progettazione e realizzazione di siti web aziendali, anche di e-commerce, per lo sviluppo di azioni di web marketing dei propri prodotti, anche attraverso social media marketing, direct email marketing e mailing list. Non MISURA 2 - Tecnologie per la sicurezza per la prevenzione di atti criminosi
MISURA 3 - riduzione consumi energetici ed impatto ambientale e rifiuti.
Intensità contributo: pari alla misura del 50% del costo sostenuto (al netto di I.V.A.) nel periodo 2.1.2018- 31.12.2018 .
Il contributo massimo è di Euro 2.500,00 per ogni impresa.
La spesa minima ammissibile è di euro 1.000,00.
Presentazione domande:
 dal 5 al 12 febbraio 2019
Vedi l'informativa

Info: CNA Brescia 0303519511

La gestione economica del laboratorio odontotecnico, 30 giugno

CNA SNO di Brescia organizza per sabato 30 giugno alle 9:00 (sala riunioni CNA Brescia, Via Orzinuovi 3) un seminario di approfondimento dal titolo:

La gestione economica del laboratorio odontotecnico

Migliorare le proprie competenze significa far crescere la propria impresa.

Ogni giorno l’imprenditore odontotecnico è chiamato ad assumere decisioni per gestire al meglio la propria impresa; decisioni di tipo amministrativo, finanziario, organizzativo, commerciale e qualitative. Esistono degli strumenti manageriali che possono supportare l’odontotecnico in queste decisioni, uno fra tutti il calcolo dei costi di produzione grazie al quale è possibile determinare il costo totale di produzione di qualunque manufatto protesico venga prodotto in laboratorio e di conseguenza di determinare in modo corretto i prezzi di vendita.

Relatore: ALESSANDRA UGOLI

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 22 giugno

compilando il form o la locandina scaricata.

 

 

per info: CNA SNO
tel. 0303519511 -