Convenzione CNA-ENI: abbatti i costi del carburante!

Grazie alla convenzione con CNA, Eni R&M riserva a tutti gli Associati CNA condizioni esclusive di accesso a multicard easy, la carta di pagamento per fare rifornimento, diesel e benzina, senza contanti, con una dilazione di pagamento e uno sconto esclusivo presso circa 4.500 Eni Station in Italia. Multicard easy consente l’acquisto di carburante in tutta sicurezza, è utilizzabile in Europa su oltre 5.000 Eni Station (elenco consultabile sul sito www.enistation.com) e all’estero su circa 12.000 impianti a marchio Aral, BP, Circle K, OMV e Statoil appartenenti al circuito Routex (www.routex.com). È una carta di pagamento dedicata alle piccole aziende ed ai Liberi Professionisti, anche non iscritti alla Camera di Commercio.

Gli acquisti di carburante effettuati con multicard easy sono riepilogati in dettagliate fatture mensili (con dilazione di pagamento di 30 gg), fiscalmente valide per il recupero IVA, disponibili in formato pdf e scaricabili da internet.

Caratteristiche dell'offerta
La proposta per la multicard easy riservata esclusivamente alle Aziende associate a CNA è la seguente:
-sconto in fattura su benzina e diesel di €/litro 0,020 rispetto al prezzo applicato alla pompa per rifornimenti effettuati in Italia, effettuati esclusivamente in modalità “più servito”
-frequenza di fatturazione mensile; dilazione a 30 gg data distinta

-quota associativa annua per carta di soli € 15 (anziché € 20)
-costo per eventuale sostituzione carta € 10

L’offerta multicard easy Eni garantisce ai suoi clienti:
-sicurezza di utilizzo delle carte tramite digitazione obbligatoria del PIN per ogni transazione su eft/pos, sempre collegato agli erogatori ed al sistema gestionale del punto vendita, con controllo dell’autorizzazione «on line» su tutta la rete di accettazione italiana e all’estero
-call center in Italia, disponibile 24 ore su 24, tutti i giorni, con personale specializzato al numero Verde 800.79.79.79 per bloccare una carta, smarrita o rubata, e riattivare il PIN dopo 3 tentativi errati. Per tutte le altre esigenze è utilizzabile il numero 199.79.79.79 dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18.
-piattaforma web (Eni i–multicards) per il controllo sicuro ed efficiente di tutte le transazioni direttamente da parte del cliente
-fatture scaricabili da internet: una per ogni eventuale paese di utilizzo, fiscalmente valide per il recupero di IVA in tutte le nazioni in cui è previsto

Per accedere al servizio è necessario scaricare e compilare il MODULO DI PREADESIONE  ed il CERTIFICATO DI APPARTENENZA A CNA (che dorà essere timbrato e firmato da CNA) da inviare poi al seguente indirizzo

Info: CNA 0303519511 -

#bastablabla.. Parte la campagna CNA sulla Legge di Bilancio 2018

 

#bastablabla Ancora chiacchiere sulla Legge di Bilancio? Basta!

 

Parte oggi la campagna della CNA sul tema della Legge di Bilancio.  Al motto di #bastablabla, la Confederazione dà il via a una forte campagna di comunicazione su radio, stampa e attraverso i social per richiamare l'attenzione delle istituzioni e della politica su un provvedimento così importante per l'economia, tanto atteso da artigiani, micro e piccoli imprenditori.

Giovedì scorso il Senato ha concluso in prima lettura l'esame della Legge, sulla quale CNA ha chiesto correzioni importanti che ci attendiamo che Governo e Parlamento vogliano introdurre nel corso del prossimo passaggio della Camera dei Deputati. 

Diciamo #bastablabla sui temi che ci stanno più a cuore.

Deducibilità dell’IMU per le imprese
I laboratori artigiani, i negozi, i capannoni industriali di proprietà, utilizzati per lo svolgimento delle attività d’impresa, pagano la tassa comunale (IMU) come se fossero seconde case. È un tributo che può essere dedotto dal reddito d’impresa solo per il 20%. Sul restante 80% si pagano le tasse come se fosse reddito.
È una tassa sulla tassa.
Bisogna arrivare gradualmente alla deducibilità totale dell’IMU.

La completa attuazione del regime per cassa: no alle tasse sulle perdite
La scorsa Legge di Bilancio ha previsto che dal 2017 le imprese in contabilità semplificata paghino IRPEF ed IRAP solo sui redditi effettivamente incassati.  Nel regime di cassa, però, non è consentito far transitare le perdite da un anno all’altro. Per questo motivo oltre un milione di imprese sono costrette a rinunciare a questa opportunità e a subire i maggiori oneri amministrativi della contabilità ordinaria, per non pagare tasse sulle perdite.

Bisogna consentire anche alle imprese personali il riporto delle perdite da un anno all’atro come ora avviene per le società di capitali.

La conferma dell’ecobonus al 65% su caldaie e serramenti
L’ecobonus si è dimostrato l’incentivo più efficace per il risparmio energetico, stimolando investimenti e occupazione.  La legge di Bilancio prevede un taglio dal 65% al 50% dell’agevolazione per l’installazione di caldaie e infissi destinato a rallentare il percorso virtuoso che ha portato in questi anni a risultati importanti. È necessario mantenere la percentuale di detrazione al 65%.  

L’esenzione dell’Irap per le imprese minori
L’IRAP è un’imposta regionale, introdotta nel 1998, che colpisce la ricchezza generata dall’organizzazione dall’impresa e distribuita a chi contribuisce a produrla: dipendenti, finanziatori, imprenditore. Nonostante le sentenze della Corte costituzionale e della Cassazione, che hanno sancito inequivocabilmente come artigiani e piccole imprese senza un’autonoma organizzazione dei fattori della produzione non debbano pagare l’Irap, continua a mancare un provvedimento di legge che li escluda definitivamente dall’applicazione, evitando gli attuali contenziosi.

In attesa di arrivare alla definizione chiara di autonoma organizzazione è necessario portare la l’esenzione IRAP da 13.000 a 30.000 euro di valore annuo della produzione.

La garanzia dell’entrata in vigore dell’iri dal 2018
L’Imposta sul reddito d’impresa (IRI) è un regime fiscale che consente anche alle ditte individuali o alle società di persone di pagare un’aliquota ridotta al 24% sui redditi che sono lasciati in azienda, come avviene per le società di capitali. La Legge di Bilancio ha rinviato la partenza dell’IRI da quest’anno all’anno prossimo. Così facendo 250mila imprese, che avevano già impostato i bilanci e gli investimenti facendo affidamento sulle nuove norme, sono rimaste spiazzate e dovranno sostenere un aumento medio di pressione fiscale di 8mila euro. In totale circa 2 miliardi.

Chiediamo di garantirne l’entrata in vigore dal 2018, consentendo alle imprese di optare per il nuovo tributo in via anticipata entro il 30 settembre 2018.

Sono tutte correzioni importanti che ci attendiamo che Governo e Parlamento vogliano introdurre nel corso del prossimo passaggio della Camera dei Deputati.

BANDI CCIAA: si avvicinano le scadenze di presentazione richieste di contributo

A partire dal prossimo mese di gennaio sarà possibile presentare le domande per ottenere i contributi che la CCIAA di Brescia ha stanziato a favore delle imprese bresciane. Ricordiamo di seguito i principali

 

 




Alternanza Scuola Lavoro
Favorire un rapporto concreto fra mondo della scuola e mondo imprenditoriale, incentivare l'inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola-lavoro e promuovere l'iscrizione delle imprese bresciane operanti in tutti i settori economici nel Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro.
Beneficiarie sono le imprese appartenenti a tutti i settori economici con sede legale e/o operativa nella provincia di Brescia che siano iscritte nel Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro e che abbiano attiviato e teminato percorsi di alternanza scuola lavoro nel periodo dal 1.9.2017 al 31.12.2017
Sono ammesse alle agevolazioni le attività di accoglienza di studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale (CFP) relative a percorsi di alternanza scuola-lavoro attivati sulla base di convenzioni stipulate tra Istituto scolastico/CFP ed impresa ospitante, la quale dovrà essere iscritta nel Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro.
Il contributo camerale sarà erogato solo a fronte di percorsi di alternanza scuola-lavoro effettivamente svolti e rendicontati.
Contributo: Il contributo prevede il riconoscimento di un rimborso spese a fondo perduto a favore dell'impresa
ospitante, modulato come segue:
- € 800 per la realizzazione da 1 a 3 percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro
- € 1.100 per la realizzazione da 4 a 6 percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro
- € 1.400 per la realizzazione di 7 o più percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro
- € 200 ulteriori nel caso di inserimento in azienda di studente/i diversamente abile/i, ai sensi della
Legge 104/92
Presentazione domande: dal 20 al 27 febbraio 2018
CNA inoltra supporta le imprese per l'inserimento nel Registro Nazionale per l'alternanza scuola lavoro
Vedi l'informativa


Accesso al credito
Favorire l’accesso al credito, finalizzato agli investimenti e a supplire la carenza di liquidità delle imprese bresciane operanti nei settori del commercio, del turismo e dei servizi, dell'artigianato e dell'industria. 
 Il fondo è destinato alla concessione di contributi per finanziamenti contratti ed erogati dalle Banche, tramite le Cooperative ed i Consorzi di garanzia collettiva Fidi operanti nella provincia di Brescia, all'impresa richiedente, dal 1°.7.2016 al 31.12.2017.
Contributo: 50% del costo sostenuto per le seguenti spese: spese per interessi pagati nel periodo 1.7.2016 – 31.12.2017; spese pagate al Confidi per istruttoria e gestione pratica;  spese istruttoria bancaria pagate per l'ottenimento del finanziamento.
Il contributo concedibile ad ogni impresa è così determinato:
- contributo minimo: € 800;
- contributo massimo: € 8.000.
Capitale minimo finanziato: 20.000,00 euro
Presentazione domande: per il settore commercio, turismo e servizi da lunedì 15 gennaio 2018 a lunedì 22 gennaio 2018;  per il settore artigianato: da martedì 23 gennaio 2018 a martedì 30 gennaio 2018, per il settore industria: mercoledì 31 gennaio 2018 a mercoledì 7 febbraio 2018
Vedi l'informativa

Formazione professionale 
Favorire la formazione e l’aggiornamento professionale di imprenditori, dirigenti d’azienda, quadri, dipendenti e collaboratori familiari aziendali, mediante la partecipazione a corsi e a seminari.
Il periodo di validità dei corsi è 1.1.2017 - 31.12.2017  e devono riguadare la formazione professionale, esclusivamente attinenti all'attività e all'oggetto sociale dell'impresa, con esonero dei corsi di formazione obbligatoria, organizzata dalle imprese per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione (ad es. sicurezza sul lavoro)(micro e PMI)
Contributo: 50% delle spese sostenute al netto di IVA. Spesa minima ammissibile: € 700 (per il raggiungimento della spesa minima è ammesso il cumulo delle spese per più corsi di formazione)
Contributo massimo erogabile per ogni impresa: € 3.500
Presentazione domande: dal 10 al 29 gennaio 2018
Vedi l'informativa

Info: CNA Ufficio Bandi tel. 0303519511 -
 

 

 

 

 

BANDO "IMPRESA SICURA 2018": Contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese per sistemi di prevenzione di furti, rapine e atti vandalici

Dal prossimo 14 novembre sarà possibile presentare le richieste di contributo a valre sul bando "Impresa Sicura",  finalizzato a promuovere ed agevolare la realizzazione di investimenti innovativi per la sicurezza e la prevenzione di furti, rapine ed atti vandalici, finalizzati a proteggere le micro e piccole imprese commerciali e artigiane con almeno un punto vendita ubicato in Lombardia e che svolgano un’attività classificata con alcuni dei codici ATECO sotto le lettere C,G e I.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili al netto di IVA, nel limite massimo di 5.000 euro. Le spese ammissibili devono essere di minimo 1000€.

Sono ammissibili investimenti in sistemi innovativi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante da parte dei soggetti beneficiari.

Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto e installazione (compresi montaggio e trasporto), al netto dell’IVA, dei seguenti sistemi innovativi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante nuovi di fabbrica:
A. sistemi di video-allarme antirapina, sistemi di video-sorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione, anche con allarme acustico; dispositivi antirapina consentiti dalle normative vigenti come nebbiogeni, tappeti sensibili, pulsanti antipanico, pulsanti e pedane antirapina;
B. blindature;
C. casseforti;
D. sistemi antitaccheggio;
E. metal detector;
F. serrande e saracinesche;
G. vetri, vetrine e porte antisfondamento e/o antiproiettile, inferriate e porte
blindate;
H. sistemi biometrici;
I. telecamere termiche;
J. sistemi di pagamento elettronici;
K. sistemi di rilevazione delle banconote false;
L. dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna esterna;
M. automazione nella gestione delle chiavi.
Essi devono risultare chiaramente identificabili come dispositivi di sicurezza dalla descrizione delle fatture.

Gli interventi dovranno concludersi entro il 28 settembre 2018, termine massimo non prorogabile.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 14 novembre 2017 fino alle ore 16.00 del 21 dicembre 2017 a Unioncamere Lombardia esclusivamente tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it, accedendo alla sezione “Servizi e-gov” e selezionando la voce “Contributi alle Imprese”.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la scheda di sintesi in allegato.

L'Ufficio Bandi CNA è a disposizione delle imprese, per la presentazione delle domande di contributo, allo 0303519511 o

 

 

PREMIO CAMBIAMENTI - FINALE TERRITORIALE, 15 NOVEMBRE 2017

E' in programma per mercoledì 15 novembre a partire dalle ore 18.00 presso la sede di CNA Brescia, la finale territoriale del Premio Cambiamenti 2017

Nel corso degli ultimi  50 anni il triangolo industriale “Milano-Torino-Genova” è stato sostituito dal nuovo “Milano-Venezia-Bologna”: Milano e la Lombardia sono comunque rimaste il motore dello sviluppo economico del Nord e dell’Italia.
 
Nonostante le trasformazioni degli anni della crisi, la vocazione manifatturiera della Lombardia e della provincia di Brescia è ancora solida e sta attraversando una fase di rilevante crescita sul versante dell’export. Questo quanto emerge dalla ricerca “La Nuova Manifattura”commissionata da CNA e che intende discuterne con i principali attori economici ed istituzionali.
 
Nel corso della serata verranno presentate le Start Up bresciane che hanno partecipato al contest “Cambiamenti 2017”, premio al pensiero innovativo promosso da CNA e riservato alle nuove imprese che hanno avuto la capacità di introdurre un cambiamento nel proprio settore, territorio o comunità.  Verrà  infine proclamata la vincitrice della tappa bresciana che insieme alle altre due finaliste parteciperà alla selezione nazionale del premio.

Scopri le 19 Start Up Bresciane che si sono messe in gioco!

Si prega di confermare la presenza alla segreteria organizzativa allo 0303519511

ATTIVATI I VOUCHER DIGITALIZZAZIONE: dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018 sarà possibile presentare la richiesta di accesso all’agevolazione

Sono stati finalmente attivati i voucher per la digitalizzazione delle imprese, un’occasione con contributi a fondo perduto fino a 10.000,00 euro.

Come funzionano esattamente?
SOGGETTI BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese di tutti i settori, ad esclusione dei settori pesca e agricoltura, con sede legale e/o unità locale operativa nel territorio nazionale ed iscritte al Registro imprese.
N.B. Per presentare la domanda, l’impresa deve disporre di un indirizzo di posta certificata e della firma digitale del legale rappresentante, poiché la presentazione avverrà esclusivamente per via telematica.

TIPO DI INTERVENTO: sostenere l’acquisto di software, hardware o servizi finalizzati a:
– migliorare l’efficienza aziendale;
– modernizzare l’organizzazione del lavoro;
– sviluppare soluzioni di e-commerce;
– connessioni a banda larga;
– collegamenti a internet mediante tecnologia satellitare in aree non infrastrutturate;
– fornire formazione qualificata al personale.

SPESE AMMISSIBILI: acquisto di hardware, software e servizi di consulenza specialistici, nonché alcune spese accessorie, purché strettamente correlate agli ambiti di attività e spese per la partecipazione a corsi di formazione e per l’acquisizione di formazione qualificata.
Sono ammissibili le spese sostenute dopo l’assegnazione del voucher.

TIPOLOGIA CONTRIBUTO: a ciascun soggetto sarà riconosciuto un voucher di importo non superiore a 10.000 euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili e nei limiti delle risorse finanziarie.
Attenzione! Il contributo sarà ripartito sul numero delle domande presentate, sapremo quindi l’ammontare e l’intensità solo una volta definito il numero dei beneficiari effettivi da parte del Ministero
(con possibilità che il contributo sia inferiore al 50% inzialmente previsto).

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE: a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018

COME TI SUPPORTA LA CNA?
CNA supporta le imprese dalla fase di presentazione delle domande fino al resoconto del progetto e alla richiesta di erogazione del contributo.
In una prima fase, dal 15 al 30 gennaio 2018, compilerà a nome delle imprese la domanda di partecipazione al bando, immettendo dati relativi all’impresa e al progetto che essa intende sostenere. La piattaforma genererà a quel punto il modulo di presentazione della domanda in pdf che il legale rappresentante dovrà firmare digitalmente e rinviare alla CNA che potrà quindi caricarlo a sistema (dal 30 gennaio al 9 febbraio). Una volta raccolte tutte le domande, nei 30 giorni successivi alla chiusura dello sportello, il Mise assegnerà i voucher per i quali potrà essere richiesta in un secondo momento l’erogazione. Il supporto di CNA sarà presente anche in questa fase.
Se interessati a richiedere il voucher con il supporto di CNA, è necessario:

  • scaricare e compilare il modulo ed inviarlo insieme alla carta d’identità del legale rappresentante dell’impresa a entro venerdì 5 gennaio 2018.
  • Disporre dell’ indirizzo PEC dell’impresa e della firma digitale a nome del legale rappresentante.

 
Per informazioni sui costi e ulteriori chiarimenti contattare Ufficio Bandi CNA allo 0303519511 -

CNA-SNO:"Moderne strutture in fiberglass - Esperienze tecnico cliniche", 9 novembre

Prende il via il sesto della serie di incontri del Programma Culturale 2017 organizzato dal Direttivo CNA-SNO sulle innovazioni tecnologiche e normative che investono quotidianamente la professione di Odontotecnico.

 

 

Relatore: Giovanni Malvisi
Nel 1983 consegue il Diploma di Odontotecnico Presso Istituto Prealpi (Saronno). Dal 1983 Inizia l’ esperienza di apprendista presso un laboratorio odontotecnico per 10 anni. Frequenta corsi di perfezionamento in protesi ssa (metallo ceramica) presso maestri odonto-tecnici di fama nazionale e internazionale. Dal 1993 è titolare di laboratorio odontotecnico a Seveso (Milano). Dal 2004 collabora con la ditta Elephant (Olanda) come laboratorio pilota nella protesi metallo ceramica e zirconio ceramica. Nel 2004 inizia collaborazione con la ditta Biotech di Legnano come consulente nel digitale (Cad Cam) e tuttora tiene corsi di formazione a laboratori odontotecnici . Nel 2006 frequenta un corso in Germania con il maestro odontotecnico Klaus Muterthies in protesi fissa zirconio ceramica. Nel 2011 inizia collaborazione con la ditta Bioloren di Saronno come consulente in merito alla costruzione di manufatti protesici con l'utilizzo di bre di polietilene.
 

 

CNA sigla convenzione con FCA: importanti sconti per gli associati

Importante  opportunità per le imprese associate alla CNA. L’associazione ha stipulato un accordo a livello nazionale di convenzione per l’acquisto di autovetture con il Gruppo FCA, comprendente i marchi: Abarth, Alfa Romeo, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia e Mopar.

Questa convenzione, come già quella in essere con la Citroen, prevede un importante quadro sconti per tutte le imprese associate a CNA e per tutti i dipendenti del Sistema CNA.

Qualche esempio.....

Lo sconto sul prezzo di listino di Fiat 500 è del 23%. Su Panda del 24% e su Ypsilon del 26%. Sempre tra le auto del gruppo acquistare una Giulietta per un associato CNA costerà il 27,5% in meno; una Jeep Renegade per il 17% in meno mentre per una Gran Cherokee lo sconto arriva al 20%. Ancora più margine sui veicoli commerciali con Fiorino al 32% di sconto; Doblò al 34% e addirittura al 37% per Ducato.

Per poterne usufruire la persona interessata dovrà, all’atto della prenotazione del veicolo (firma contratto), consegnare modulo CNA comprovante l’associazione.

L’iniziativa commerciale a favore delle Aziende associate alla CNA non è ovviamente cumulabile con altre promozioni.

Per informazioni rivolgersi alla CNA Brescia tel. 0303519511

Scarica la tabella sconti

 

La tua pubblicità sul “Giornale dell’Artigianato” di CNA Brescia

Promozione e comunicazione tramite il semestrale che racconta le attività dell’associazione, le eccellenze delle aziende che la Confederazione  rappresenta e affianca, gli obiettivi per centrare i quali si lavora ogni giorno
 
Un’opportunità in più per promuovere la tua azienda, raggiungendo migliaia di persone in tutta la provincia e altrettante imprese, anche non associate alla CNA: la puoi avere scegliendo di acquistare spazi pubblicitari su misura sul “Giornale dell’Artigianato”.

La rivista semestrale della CNA di Brescia viene stampata in 35mila copie, a colori e su carta patinata. Il nuovo numero, il secondo di quest’anno, uscirà a dicembre 2017 e rimarrà in circolazione nel Bresciano per almeno 6 mesi. Per leggere l’ultimo numero, quello di luglio 2017, clicca qui .
 
Cosa vuole fare il “Giornale dell’Artigianato”  -  La rivista vuole comunicare con gli associati prima di tutto, ma anche a promuovere la CNA e le sue imprese. La pubblicazione viene distribuita anche a migliaia di imprese artigiane che non aderiscono alla Confederazione.
Ecco perché è un’
opportunità da sfruttare per promuoversi.  
 
Un esempio pratico – Sarai tu a poter scegliere i contenuti da pubblicare, così come lo spazio che verrà riservato alla promozione della tua azienda. Bastano 200 euro, per esempio, per un’inserzione pubblicitaria che occupi un quarto di pagina. L’investimento sale al crescere degli spazi, ma sono previsti pacchetti personalizzati con possibilità di sconti. Scarica il modulo per prenotare il tuo spazio pubblcitario entro il 3 novembre 2017.
  

Contatti - Per chiedere informazioni, conoscere scadenze, prezzi e offerte, si può chiamare lo 030/3519511, risponde la sede provinciale di CNA di via Orzinuovi. Oppure scrivere a o .

VOUCHER PER L' INTERNAZIONALIZZAZIONE 2017 - Guardare ai marcati oltreconfine coi contributi del MISE

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità operative e i termini per la richiesta e la concessione dei “Voucher per l’internazionalizzazione”, finalizzati a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di accesso e consolidamento nei mercati internazionali.

Finalità del bando
Favorire di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.

A tale proposito informiamo che il Sistema CNA sta procedendo alla candidatura per essere inserito nell'elenco delle Società fornitrici dei servizi previsti dal Bando, così da poter assistere le imprese associate.

 
Termini e Scadenze Bando
Gli interessati possono presentare la domanda in via telematica a partire dalle ore 10:00 del giorno 28 novembre 2017, Il Ministero procederà all’assegnazione dei Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili. Ai fini della erogazione del contributo, che avverrà a saldo e in una unica soluzione, l’impresa beneficiaria dovrà presentare la documentazione necessaria alla rendicontazione della spesa.
 
Soggetti beneficiari
Micro, piccole e medie imprese (PMI), costituite in qualsiasi forma giuridica, e le Reti di imprese tra PMI, che al momento di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) essere in stato di attività e risultare iscritte al Registro delle imprese;
b) non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo,
amministrazione controllata o straordinaria;
c) risultare in regola con il versamento dei contributi previdenziali;
d) avere conseguito un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a euro 500.000, con riferimento all’ultimo esercizio contabile chiuso; il possesso di tale requisito non è richiesto per le start-up innovative;
e) non superare il massimale del Regolamento de minimis;
f) non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi all’articolo 1 del Regolamento de minimis;
 
Tipologia dei progetti
Voucher “early stage”: Voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 al netto di IVA.
Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 6 mesi.
 
Voucher “advanced stage”:Voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 al netto di IVA.
Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 12 mesi.
È prevista la possibilità di ottenere un contributo aggiuntivo pari a ulteriori euro 15.000 a fronte del raggiungimento dei seguenti obiettivi in termini di volumi di vendita all’estero:
-incremento del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri registrato nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, rispetto al volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri conseguito nel 2017, deve essere almeno pari al 15%;
-incidenza percentuale del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri sul totale del volume d’affari, nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, deve essere almeno pari al 6%.

Spese ammissibili
Sono ammissibili ai contributi di cui al presente decreto le spese relative ai servizi di affiancamento all’internazionalizzazione erogati da una delle società di temporary export management per il tramite della figura professionale del TEM e per effetto della sottoscrizione di un apposito contratto di servizio,
 
Caratteristiche dell’agevolazione
Le agevolazioni sono erogate in un’unica soluzione, a fronte della presentazione di titoli di spesa quietanzati
 
Regime di aiuto
Aiuto de minimis

Per informazioni contattare Ufficio Bandi CNA allo 0303519511

"L’ERA DIGITALE NEL SETTORE DENTALE": un successo l'avvio del corso promosso da CNA SNO

Entusiasmo e soddisfazione hanno espresso gli odontotecnici che sabato 30 settembre hanno preso parte al corso "L’ERA DIGITALE NEL SETTORE DENTALE".
Percorso formativo cofinanziato da Regione Lombardia e che ha visto il coinvolgimento in prima persona del Direttivo CNA SNO di Brescia nella progettazione ed organizzazione.
Molte le richieste di iscrizione pervenute che però, come da bando regionale, hanno permeso solo a 10 odontotecnici di sfruttare questa importante opportunità di crescita professionale.
Per far fronte alle numerosi richieste, una seconda edizione del corso è già stata programmata per il prossimo 14 ottobre, ma anche in questo caso, i posti disponibili sono andati esauriti in pochissimo tempo.

Un nuovo successo per il Direttivo CNA-SNO di Brescia che coglie l'occasione per ricordare a tutti gli imprenditori del settore i prossimi incontri sulle  innovazioni tecnologiche e normative:
-“Equilibrio tra estetica e funzione” relatore Cristian Marchini, 12 ottobre ore 20:30
-“Moderne strutture in fiberglass" - relatore Giovanni Malvisi, 9 novembre ore 20:30

Per informazioni contattare CNA SNO di Brescia allo 030/3519511

 

CNA-SNO: "Il progetto: equilibrio tra estetica e funzione", 12 ottobre

Prende il via il quinto della serie di incontri del Programma Culturale 2017 organizzato dal Direttivo CNA-SNO sulle innovazioni tecnologiche e normative che investono quotidianamente la professione di Odontotecnico.

 

 

Relatore: Roberto Marchini
E’ nato a Mantova nel 1973 . Nel 1997 ha conseguito il Diploma di qualifica odontotecnica presso l’Istituto “ M. Buonarroti ” di Verona
e sempre nel medesimo istituto nel 2003 ha conseguito il Diploma di Maturità Odontotecnica.
Dal 1998 è titolare di laboratorio Odontotecnico prima in Mantova ed ora in Verona dove si occupa esclusivamente di protesi fissa.
Dopo aver frequentato numerosi corsi di specializzazione con importanti autori italiani ed esteri si specializza nella ceramica dentale
e composito. Ha pubblicato articoli inerenti al tema delle ceramiche con e senza metallo.
E’ membro del “dental excellence-International Laboratory Group. E’ socio attivo IAED Italian Accademy of Esthetic Dentistry.
 
 
Info: CNA SNO - tel. 0303519511

 

 

"IL FASCICOLO INFORMATICO D'IMPRESA": seminario informativo, 9 Ottobre 2017 - ore 16:00

CNA, in collaborazione con la Camera di Commercio di Brescia, organizza LUNEDì 9 OTTOBRE alle ore 16.00 presso la sala riunioni CNA, un seminario informativo  su  "IL FASCICOLO INFORMATICO D'IMPRESA", un nuovo servizio camerale al fine di semplificare i rapporti tra utenza e Pubblica Amministrazione e permettere alle imprese di avere  sempre a disposizione le informazioni e i documenti ufficiali della propria attività: visure, atti, bilanci, stato delle proprie pratiche e molte altre informazioni.
 
Relatori:
-Dottoressa Elena Galeri, funzionario della Camera di commercio di Brescia, responsabile della costituzione del fascicolo informatico di impresa; componete della Commissione per la valutazione preventiva degli impatti del regolamento del “Fascicolo informatico d’impresa”, istituita presso il Ministero dello Sviluppo economico;
-Dottor Antonio d’Azzeo, dirigente dell’area anagrafica della Camera di Commercio di Brescia.
 
 
La partecipazione al seminario è gratuita.
 
Le imprese interessate a partecipare possono compilare la scheda di adesione oppure cliccare qui
 
 
Info: tel. 0303519511 -
 

INCENTIVI AUTOTRASPORTATORI: dal 18 settembre 2017 al 15 aprile 2018 la presentazione delle domande di contributo

Ricordiamo che dallo scorso 18 settembre è possibile presentare le domande per richiedere gli incentivi per gli investimenti effettuati dalle imprese di autotrasporto nel periodo compreso tra il 01.08.2017 ed il 15.04.2018.
 
Queste le voci più significative con cui viene finanziato l’acquisto anche in leasing di mezzi nuovi di fabbrica:
-Per autocarri a metano, m.c. almeno 3,5 ton: massimo € 4.400
-Per autocarri a metano liquido, m.c. almeno 7 ton: massimo € 22.000
-Autocarro Euro VI con contestuale radiazione per rottamazione (non esportazione) di altro mezzo, entrambi di m.c. almeno 11,5 ton: massimo € 5.500 se compreso tra 11,5 e  16 ton. Massimo € 11.000 se m.c. pari o superiore a 16 ton
-Rimorchi o semirimorchi per trasporto combinato ferroviario o normativa IMO: massimo 20% del costo con tetto massimo di € 5.000
-Rimorchi, semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici m.c. superiore alle 7 ton in regime ATP: massimo 20% del costo con tetto massimo di € 5.000
-Sostituzione, nei rimorchi, semirimorchi o autoveicoli specifici superiori alle 7 ton. in regime ATP, delle unità frigorifere/calorifere installate ove non rispondenti agli standard ambientali previsti: massimo 20% del costo con tetto massimo di € 5.000

 Attenzione! Il contributo non è utilizzabile in caso di investimenti per cui si è chiesto il beneficio previsto dalla “Legge Sabatini”.

Le domande di contributo possono essere presentate solo per via telematica tramite il Portale dell'Automobilista.

Di seguito riportiamo i riferimenti normativi
DM 20 giugno 2017
DM 17 luglio 2017

Per informazioni e l'assistenza alla presentazione delle domande di contributo rivolgersi all'Ufficio Bandi CNA. tel. 0303519511

ALLEANZA LOCALE DI CONCILIAZIONE DI PALAZZOLO:CONTRIBUTI A FAVORE DEI LAVORATORI DELLE IMPRESE ADERENTI

CNA Impresa Donna informa che è stato pubblicato l'Avviso relativo all’assegnazione di voucher sociali per i lavoratori dipendenti delle imprese aderenti all’Alleanza Locale di conciliazione di Palazzolo, con sede operativa ubicata in uno dei Comuni degli ambiti Monte Orfano, Sebino, Oglio Ovest, Brescia Ovest, a parziale copertura dei seguenti oneri:
a) rette sostenute per la frequenza di servizi socio-educativi per la prima infanzia (Micro nido, Asilo nido, Nido famiglia, Centri per la prima infanzia, Nidi Famiglia, baby sitting, baby parking, ludoteca) pubblici e privati. Si precisa che non potranno beneficiare del presente contributo le famiglie che avranno avuto accesso alla misura regionale “Nidi Gratis” per il periodo coincidente con l’eventuale fruizione di entrambi i benefici;
b) rette per servizi socio educativi assistenziali per minori di età fino a 14 anni (servizi preposti nell’ambito delle attività estive, servizi preposti nell’ambito delle attività pre e post scuola, centri ricreativi diurni aggregativi ed educativi, rette scuole dell’infanzia, attività sportive, musicali e culturali);
c) spese sostenute per la cura di familiari anziani in condizione di non autosufficienza e disabili gravi (servizi di assistenza familiare per anziani e disabili, ad esclusione di ADI e SAD);

Destinatari della misura
Possono presentare domanda, utilizzando il presente Modello, i lavoratori dipendenti delle imprese aderenti all’Alleanza Locale di conciliazione di Palazzolo, con sede operativa ubicata in uno dei Comuni degli ambiti Monte Orfano, Sebino, Oglio Ovest, Brescia Ovest.

Le imprese che non hanno ancora aderito all'Alleanza locale di conciliazione, ma che fanno già parte della Rete di conciliazione territoriale ATS Brescia,  possono farlo sottoscrivendo l'Accordo di adesione e farlo pervenire al Comune di Palazzolo, permettendo così anche ai propri dipendente di presentare domanda di contributo.

Le imprese che  invece non hanno ancora aderito alla Rete di conciliazione territoriale ATS Brescia  possono farlo compilando il modulo da trasmettere a ,  per poi aderire all'Alleanza locale con le modalità sopra indicate.

Per tutte le informazioni relative all'adesione all'Alleanza locale di conciliazione di Palazoolo è possibile rivolgersi al Comune di Palazzolo - Ufficio di Piano Ambito n.6 Monte Orfano scrivendo all'indirizzo

Criteri per l’accesso al contributo
Possono essere accolte le richieste di voucher qualora ricorrano i seguenti requisiti:
-età del figlio/figlia del lavoratore fra i tre mesi ed i quattordici anni alla data del 01/07/2017 (per i voucher a sostegno delle spese descritte al precedente punto 1 lettere a, b);
-fruizione dei permessi della L. 104/92 e s.m.i. come risulta da attestazione del datore di lavoro (per i voucher a sostegno delle spese descritte al precedente punto 1) lettere c);
-condizione lavorativa presso l’impresa aderente che deve sussistere per tutto il periodo in cui si beneficia del voucher, pena la cessazione del diritto a partire dal mese successivo alla perdita dello status occupazionale.

Modalità di presentazione delle domande
I  lavoratori interessati all’assegnazione del contributo dovranno presentare domanda, utilizzando il presente Modello
Le domande potranno essere presentate a partire dal 11 settembre 2017 e fino al 15 dicembre 2017 dovranno essere trasmesse esclusivamente via posta elettrocica all'indirizzo

Valore del voucher
Il valore massimo del voucher assegnato al lavoratore/lavoratrice nel periodo 01/07/2017-15/12/2017 sarà di € 1.800,00. In ogni caso l’importo liquidato non potrà essere superiore al 50% delle spese documentate, nel limite massimo mensile di € 400,00.

Il voucher sarà liquidato sulle base degli esiti delle tre graduatoria generale.

Info: CNA Impresa Donna tel. 0303519511 -