BANDO ISI INAIL 2018: incentivi per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Come ogni anno l'INAIL ha pubblicato il Bando ISI che prevede incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ovvero il miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali DVR.

 

FONDI A DISPOSIZIONE E TIPOLOGIE PROGETTO
L'INAIL, tramite il Bando, rende disponibili complessivamente Euro 369.726.206,00. I finanziamenti, suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari, sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande

Asse 1 - Progetti generalisti (investimento ed adozione di modelli organizzativi e responsabilità sociale)

Asse 2 - Progetti per la riduzione del rischio di movimentazione dei carichi (MMC)

Asse 3 - Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

Asse 4 - Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività Ateco 2007 A03.1 (pesca) e  C13, C14, C15 (Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature);

Asse 5 - Progetti per MPMI operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli

 

Relativamente agli Assi 1, 2, 3 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% calcolato sull'importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 Euro.

Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Relativamente all'Asse 4 è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull'importo delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 Euro ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 Euro.

BENEFICIARI

Asse 1
Per i progetti di investimento e per i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al registro delle imprese o all'albo delle imprese artigiane, in possesso dei requisiti di cui all'Avviso pubblico ISI 2018.
Sono escluse:
-le micro e piccole imprese anche individuali, operanti nei settori Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature (codici Ateco 2007 C13, C14 e C15);
-le micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Asse 2
Per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi i soggetti destinatari dei finanziamenti sono:
-le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al Registro delle Imprese o all'albo delle imprese artigiane, in possesso dei requisiti di cui all'Avviso pubblico ISI 2018;
-gli Enti del terzo settore in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018.

Non sono destinatarie dei finanziamenti per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi:
-le micro e piccole imprese anche individuali, operanti nei settori Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature (codici Ateco 2007 C13, C14 e C15);
-le micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Asse 3
Per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte al registro delle imprese o all'albo delle imprese artigiane, in possesso dei requisiti di cui all'Avviso pubblico ISI 2018.

Non sono destinatarie dei finanziamenti per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto:
-le micro e piccole imprese, comprese quelle individuali, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Asse 4
Per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le micro e piccole imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018 operanti nei settori Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature (codici Ateco 2007 C13, C14 e C15).

Asse 5
Per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018 nonché della qualifica di imprenditore agricolo di cui all’articolo 2135 del codice civile e titolari di partita IVA in campo agricolo, qualificate come:
-Impresa individuale,
-Società agricola,
-Società cooperativa.
Le imprese destinatarie dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori) devono inoltre avere al loro interno la presenza di giovani agricoltori come indicato dall'Avviso pubblico ISI 2018.


SPESE AMMESSE
Sono ammesse a contributo tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto nonché le eventuali spese accessorie o strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili per la sua completezza. Le spese, documentate, devono essere direttamente sostenute dall'impresa richiedente i cui lavoratori e/o titolare beneficiano dell'intervento.
Sono esclusi l’acquisto di Beni usati o in leasing. Si rimanda alla lettura dell'Avviso ISI 2018 per tutte le specifiche e le spese non ammissibili.

Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 30 Maggio 2019.
 
ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Assi 1, 2, 3
Sull'importo delle spese ritenute ammissibili  è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65%. Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 130.000,00 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all'Allegato 1.2 non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Asse 4
Sull'importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65%. Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA.
Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 Euro.

Asse 5 (5.1 e 5.2)
Sull'importo delle spese ritenute ammissibili ai sensi del successivo articolo 9 è concesso
un finanziamento in conto capitale nella misura del:
-40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
-50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori).

Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA.
In ogni caso, il finanziamento massimo erogabile è pari a 60.000,00 Euro; il finanziamento minimo è pari a 1.000,00 Euro.

Nel caso di vendita e/o permuta di macchine e/o attrezzature sostituite nell'ambito del progetto di finanziamento il 65% del contributo a carico dell’INAIL verrà decurtato della somma pari alla differenza tra l’importo realizzato con la vendita (o con la permuta) e quello della quota parte del progetto a carico dell’impresa (pari al 35% dell’importo del progetto). Nel caso in cui l’importo ricavato dalla vendita (o dalla permuta) sia inferiore o pari alla quota parte del progetto a carico dell’impresa (35% dell’importo del progetto) non verrà effettuata alcuna decurtazione.
I contributi a fondo perduto,  saranno assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di invio.
 

MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande devono essere presentate secondo le seguenti fasi successive:
1. accesso alla procedura on line e compilazione della domanda: a partire dalla data del 11 Aprile 2019 ed inderogabilmente fino alle ore 18,00 del giorno 30 Maggio 2018
N.B. Per accedere alla procedura di compilazione della domanda l’impresa deve essere in possesso delle credenziali di accesso ai servizi online (Nome Utente e Password). Per ottenere le credenziali di accesso è necessario effettuare la registrazione sul portale Inail, nella sezione "Accedi ai servizi online", almeno 2 giorni lavorativi prima della chiusura della procedura informatica per la
compilazione delle domande. 
2.a partire dal 6 Giugno 2019 le imprese che abbiano raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità (120 punti) prevista e salvato la propria domanda, potranno accedere all’interno della procedura informatica per effettuare il download del proprio codice identificativo che le identificherà in maniera univoca;
3. la pubblicazione delle date di invio dei codici identificativi è prevista  a partire dal 6 Giugno 2019;
4. invio della domanda on line. Lo sportello informatico collocherà le domande in ordine cronologico di arrivo sulla base dell’orario registrato dai sistemi informatici INAIL (click day)
5. invio della documentazione a completamento della domanda entro e non oltre 30 giorni della comunicazione di ammissione nelle graduatorie.
 
L'Ufficio Bandi CNA di Brescia, tel. 0303519511 è  a disposizione delle imprese interessate per la consulenza necessaria a presentare la domanda di finanziamento ed ad assisterle nella fasi successive.