nuovo DM Segnaletica Cantieri Stradali

Le novità in sitesi

È stato emanato il nuovo Decreto che individua le procedure di revisione, integrazione e rimozione della segnaletica per la delimitazione dei cantieri stradali in presenza di traffico veicolare, l’informazione e la formazione specifica di lavoratori e preposti addetti all’apposizione e rimozione della segnaletica, e i dispositivi di protezione individuale.

Il decreto, in vigore dal 15 marzo abroga completamente il Decreto Interministeriale 4 marzo 2013 I gestori delle infrastrutture e le imprese esecutrici dovranno applicare almeno i criteri di sicurezza individuati nell'allegato I al DM, evidenziandoli nei documenti della sicurezza di cui al D.Lgs. n.81/2018.

L’allegato I, oltre che prevedere i criteri per la presegnalazione e quelli per la segnalazione di tutta una gamma di interventi in presenza di traffico veicolare, prevede che la squadra di intervento che installa, integra o rimuove la segnaletica debba essere composta in maggioranza da operatori con esperienza nel campo di attività e nella categoria di strada interessata dagli interventi e che tutti gli operatori della squadra di intervento siano formati (secondo le regole dell’allegato II). dovranno quindi aver completato il percorso formativo previsto solo gli operatori che appongono la segnaletica e non tutti i lavoratori del cantiere stradale che saranno formati solo come previsto dal D.Lgs. 81/2008.

In un altro punto si prevede che la gestione operativa degli interventi deve essere guidata e controllata da un preposto, specificamente formato, che coordini tutte le fasi delle operazioni dalle sale operative o dai centri radio, quindi anche “in remoto”.

Gli addetti alle squadre di intervento per l’apposizione della segnaletica devono esser informati, formati e addestrati sulle procedure di apposizione della segnaletica stradale (art. 2). La durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione sono definite nell’allegato II (8 ore per i lavoratori e 12 ore per i preposti con un obbligo di aggiornamento di 6 ore nell’arco del quinquennio). La formazione prevista dal DM è integrativa di quella ex D.Lgs. 81/2008 (che non può sostituire).

Nell’articolo 4, infine, sono stabiliti i requisiti degli indumenti ad alta visibilità che devono essere di classe 2 e 3 a seconda della tipologia di strada (non sono più ammessi indumenti ad alta visibilità di classe 1), la tipologia di segnalazione che devono avere i veicoli operativi e la segnaletica necessaria della zona di intervento.

vedi il decreto