Bandi e agevolazioni

CNA supporta le imprese nella predisposizione e presentazione di richieste per il riconoscimento di contributi a fondo perduto o in conto interessi, a valere sui bandi promossi da enti pubblici (Camera di Commercio, Regione, Provincia, Ministeri, Comuni, ecc.) e bilaterali (ELBA).

L’Ufficio Bandi CNA Brescia è a disposizione degli associati per assistenza e supporto in ogni fase dell’iter procedurale della pratica di richiesta di contributo: dalla verifica dei requisiti necessari, alla predisposizione dei molteplici documenti richiesti, dall’invio della domanda – oggi sempre più spesso in via “telematica” - alla gestione della rendicontazione delle spese.

Responsabile:
Savoldi Mauro
tel. 0303519605
fax 0303519630
e-mail

 


 

Bandi aperti


Bando Impresa Sicura  - anno 2018 - Finalità del bando. Promuovere la realizzazione di investimenti innovativi per la sicurezza e la prevenzione di furti, rapine ed atti vandalici, finalizzati a proteggere sia le micro e piccole imprese commerciali e artigiane che i consumatori, dai fattori di rischio registratisi negli esercizi di vicinato. Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 14 novembre 2017 fino alle ore 16.00 del 21 dicembre 2017 a Unioncamere Lombardia esclusivamente on-line


Bando Voucher Digitalizzazione  - anno 2018 - Finalità del bando. Verrà concesso alle micro, piccole e medie imprese di tutti i settori - tranne pesca e agricoltura - iscritte al Registro Imprese, per l'acquisto di software, hardware o servizi che consentano il miglioramento dell'efficienza aziendale e la modernizzazione dell'organizzazione del lavoro, tale da favorire l'utilizzo di strumenti. N.B.: Per presentare la domanda, l’impresa deve disporre di un indirizzo di posta certificata e della firma digitale del legale rappresentante, poiché la presentazione avverrà esclusivamente per via telematica. Presentazione domande a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018


Misure in favore di Coworking e Makerspace / Fablab - AVVISO PUBBLICO.


Bando AL VIA - Investimenti in favore della crescita e dell'occupazione.  La finalità del bando è quella di supportare nuovi investimenti da parte delle PMI, al fine di rilanciare il sistema produttivo e facilitare la fase di uscita dalla crisi socio-economica che ha investito anche il territorio lombardo. La domanda può essere presentata a partire dalle ore 12.00 del giorno 5 luglio 2017 e sino al 31 dicembre 2019.


CHIUSO PER ESAURMENTO FONDI Turismo e Attrattività -  Il bando è rivolto a tutte le attività alberghiere (alberghi, villaggi, ostelli, rifugi, affittacamere) e di ristorazione (ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie). La finalità del bando è sostenere la competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa. La dotazione finanziaria complessiva è pari a €32.000.000. Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 15 maggio 2017 fino ad esaurimento risorse.


Nuove imprese a tasso zero Mutuo agevolato a tasso zero, a copertura massima del 75% dell'investimento ammesso; rate semestrali costanti anticipate. L'obiettivo è dare sostegno allo start-up di micro e piccole imprese a prevalente partecipazione giovanile e/o femminile. Presentazione domande aperta fino esaurimento fondi.


Bando Design Competition - Condivisione € 10.000 a fondo perduto per la realizzazione di un prototipo di un designer emergent. Presentazione domande a partire dal 7 febbraio 2017


ANTEPRIMA Bando AL VIA - Mix di contributi a fondo perduto: finanziamenti agevolati e garanzie per investimenti in immobili e macchinari.


Bando Intraprendo - RIFINANZIATO  - bando a sostegno di start up e/o aspiranti imprenditori con un contributo a fondo perduto (10% dell'agevolazione) e un finanziamento a tasso agevolato (90% dell'agevolazione) da un minimo di € 25.000. Presentazione domande a partire dal 4 ottobre 2017


Misura B accesso al credito: contributo in conto interessi/canoni erogato in unica soluzione e in forma attualizzata a fronte del perfezionamento, da parte degli Istituti di credito/Intermediari finanziari convenzionati, di finanziamenti a medio termine/operazioni di locazione finanziari.


FONDI ESAURITI - Nuove imprese a tasso zero: finanziamenti agevolati a tasso zero fino al 75% delle spese e fino a 1,5 milioni di euro per nuove imprese costituite (o in costituzione) da parte di giovani dai 18 ai 35 anni o donne.


Piani di sviluppo aziendale: contributi per la formazione per rafforzare le competenze delle persone e la competitività delle imprese, per l'introduzione di nuove tecniche e tecnologie di produzione e/o di servizio, digitalizzazione dei processi, messa in produzione di nuovi prodotti, riorganizzazione dei processi, ingresso in nuovi mercati.


CHIUSO PER ESAURMENTO FONDI, prevista riapertura bando - Linea Ricerca e Sviluppo Frim Fesr 2020: finanziamenti agevolati fino al 100% delle spese al tasso dello 0,5% per progetti che comportino attività di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e innovazione a favore di MPMI.


Lombardia CONCRETA: sostegno alle imprese lombarde operanti nei settori dell'accoglienza turistica, dei pubblici esercizi (ristoranti e bar) e del commercio alimentare al dettaglio per la realizzazione di progetti di miglioramento delle strutture e per il potenziamento dell'upgrade tramite investimenti strutturali.


Fondo FRIM: linee di intervento 1 “sviluppo aziendale”, 4 “crescita dimensionale d’impresa”, 5 “trasferimento della proprietà d’impresa”; finanziamento in conto interessi fino al 100% del programma d’investimento.


Credito in Cassa: cessione da parte delle imprese dei propri creduti scaduti verso gli enti locali a società di factoring per l’ottenimento di liquidità a condizioni competitive; la cessione del credito è pro soluto.


CreditoAdesso: nuovi criteri attuativi per il finanziamento di ordini accettati e/o contratti di fornitura, tra cui incremento della percentuale di finanziamento dal 50% al 60%, abbassamento della soglia minima di accesso da €100.000 a €30.000 di ordini/contratti di fornitura, diminuzione dell’onerosità del finanziamento.


Contributi per assunzioni con Garanzia Giovani: incentivi per le imprese che assumono ragazzi disoccupati/inoccupati dai 15 ai 29 anni inseriti nel Programma, tramite tirocini, contratti di apprendistato, contratti a tempo determinato/indeterminato

VOUCHER PER L' INTERNAZIONALIZZAZIONE 2017 - Guardare ai marcati oltreconfine coi contributi del MISE

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha definito le modalità operative e i termini per la richiesta e la concessione dei “Voucher per l’internazionalizzazione”, finalizzati a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di accesso e consolidamento nei mercati internazionali.

Finalità del bando
Favorire di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.

A tale proposito informiamo che il Sistema CNA sta procedendo alla candidatura per essere inserito nell'elenco delle Società fornitrici dei servizi previsti dal Bando, così da poter assistere le imprese associate.

 
Termini e Scadenze Bando
Gli interessati possono presentare la domanda in via telematica a partire dalle ore 10:00 del giorno 28 novembre 2017, Il Ministero procederà all’assegnazione dei Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili. Ai fini della erogazione del contributo, che avverrà a saldo e in una unica soluzione, l’impresa beneficiaria dovrà presentare la documentazione necessaria alla rendicontazione della spesa.
 
Soggetti beneficiari
Micro, piccole e medie imprese (PMI), costituite in qualsiasi forma giuridica, e le Reti di imprese tra PMI, che al momento di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) essere in stato di attività e risultare iscritte al Registro delle imprese;
b) non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo,
amministrazione controllata o straordinaria;
c) risultare in regola con il versamento dei contributi previdenziali;
d) avere conseguito un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a euro 500.000, con riferimento all’ultimo esercizio contabile chiuso; il possesso di tale requisito non è richiesto per le start-up innovative;
e) non superare il massimale del Regolamento de minimis;
f) non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi all’articolo 1 del Regolamento de minimis;
 
Tipologia dei progetti
Voucher “early stage”: Voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 al netto di IVA.
Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 6 mesi.
 
Voucher “advanced stage”:Voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 al netto di IVA.
Il contratto di servizio, stipulato con uno dei soggetti iscritti nell’elenco società di TEM del Ministero, dovrà avere una durata minima di 12 mesi.
È prevista la possibilità di ottenere un contributo aggiuntivo pari a ulteriori euro 15.000 a fronte del raggiungimento dei seguenti obiettivi in termini di volumi di vendita all’estero:
-incremento del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri registrato nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, rispetto al volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri conseguito nel 2017, deve essere almeno pari al 15%;
-incidenza percentuale del volume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri sul totale del volume d’affari, nel corso del 2018, ovvero nel corso del medesimo anno e fino al 31 marzo 2019, deve essere almeno pari al 6%.

Spese ammissibili
Sono ammissibili ai contributi di cui al presente decreto le spese relative ai servizi di affiancamento all’internazionalizzazione erogati da una delle società di temporary export management per il tramite della figura professionale del TEM e per effetto della sottoscrizione di un apposito contratto di servizio,
 
Caratteristiche dell’agevolazione
Le agevolazioni sono erogate in un’unica soluzione, a fronte della presentazione di titoli di spesa quietanzati
 
Regime di aiuto
Aiuto de minimis

Per informazioni contattare Ufficio Bandi CNA allo 0303519511

SPINTA GLI INVESTIMENTI: il 5 luglio apre il Bando AL VIA

Agevolazioni, finanziamenti, contributi a  fondo perduto e garanzia gratuita

E’ stato pubblicato il nuovo Bando AL VIA di Regione Lombardia a sostegno degli investimenti delle piccole e medie imprese.
 
Chi può richiedere il contributo?
Le PMI aventi un codice ATECO primario appartenente ad una delle seguenti categorie:
C - Attività manifatturiere;
F - Costruzioni;
H - Trasporto e magazzinaggio;
J - Servizi di informazione e comunicazione;
M - Attività professionali, scientifiche e tecniche;
N - Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese,
ad esclusione dei codici previsti nell’Allegato 2, in coerenza con la programmazione regionale, la normativa nazionale e comunitaria di settore.
 
Le PMI già costituite, iscritte al Registro delle Imprese ed attive da almeno 24 (ventiquattro) mesi alla data di presentazione della Domanda.
 
Interventi ammissibili
La misura prevede due linee d'intervento per progetti con spese non inferiori ad euro 53.000,00.
 
Linea Sviluppo aziendale, dedicata agli investimenti per piani di sviluppo aziendale, finanzia le spese:
-acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, arredi,
-sistemi gestionali integrati (software & hardware),
-acquisizione di marchi, brevetti e licenze,
-realizzazione di opere murarie, di bonifica e di impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica (massimo 20% del totale spese ammissibili)

Linea Rilancio aree produttive, per interventi finalizzati alla riqualificazione e/o riconversione di aree produttive, ivi compreso l'acquisto di immobili, finanzia le spese:
-acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, arredi,
-sistemi gestionali integrati (software & hardware),
-acquisizione di marchi, brevetti e licenze,
-realizzazione di opere murarie, di bonifica e di impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica (massimo 50% del totale spese ammissibili)
- acquisto di proprietà/diritto di superficie in relazione ad immobili destinati all’esercizio dell’impresa (massimo 50% del totale spese ammissibili)

Attenzione! i progetti di investimento dovranno essere realizzati in un ambito che risulti in relazione* con una delle Aree di specializzazione individuate dalla “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3)” di seguito indicate:
a. aerospazio;
b. agroalimentare;
c. eco-industria;
d. industrie creative e culturali;
e. industria della salute;
f. manifatturiero avanzato;
g. mobilità sostenibile.
 
*Si intende l’appartenenza dell’attività dell’impresa ad una Aree di specializzazione o la produzione di un bene o servizio che interessi il Progetto presentato destinato ad un mercato appartenente ad una delle Aree di specializzazione.

 
Qual è il contributo?
L’incentivo si compone di un mix di agevolazioni, abbinando al finanziamento un contributo a fondo perduto e una garanzia gratuita.
 -Intervento agevolativo: 100% sui macchinari, 50% sugli immobili finanziati con tasso di interesse come media ponderata del tasso applicato da Finlombarda e dalla Banca convenzionata. La durata del Finanziamento minimo 3 anni massimo 6 anni con possibilità di anticipazione dal 20 al 70%
-Garanzia fino al 70% prestata da Regione a costo zero
-Fondo Perduto del 10% delle spese ammissibili (premialità fino al 15% per Manifattura 4,0, Area Expo, Capacità aggregativa e Reti, certificazione ambientale)
 L’incentivo è inoltre cumulabile con altre agevolazioni, con l’iper e il super ammortamento!
 
Presentazione delle domande
L’apertura dello sportello è prevista per il 5 luglio tramite il sistemo informativo SiAge www.siage.regione.lombardia.it

L'Ufficio Bandi CNA è a disposizione per assistere le imprese interessate.

Info: CNA 0303519511

"BRESCIA CRESCE": Contributi per le imprese che avviano l'attività nel Centro Storico di Brescia

Nell'ambito del Progetto "Brescia Cresce", Comune e Camera di Commercio, in collaborazione con le Organizzazioni Artigiane hanno emanato due bandi a favore delle imprese che intendono avviare un'attività all’interno di C.so Garibaldi e C.so Mameli, aree ubicate all’interno del perimetro del DUC (Distretto Urbano del Commercio) Brescia. L'intento è quello di favorire il ripopolamento commerciale e artigianale in quelle zone caratterizzate da un fenomeno di desertificazione commerciale ed a qualificare ed innovare al loro interno la rete distributiva commerciale, favorendo in tali ambiti il recupero ed il consolidamento degli standard commerciali rappresentativi del più ampio perimetro territoriale del DUC Brescia.

Di seguito illustriamo i due bandi

 

Bando per la definizione di interventi a sostegno della creazione di impresa destinati al ripopolamento commerciale dell’area del DUC Brescia,  di cui al progetto BRESCIA CRESCE
Destinatari: micro, piccole e medie imprese commercio, turismo e servizi, pubblici esercizi ed artigianato che intendono avviare un’attività all’interno di C.so Garibaldi e C.so Mameli
Tipologia Contributo: contributi a fondo perduto a copertura di spese in conto capitale sostenute per la realizzazione di interventi di:
-qualificazione estetica degli immobili e degli spazi destinati al commercio in sede fissa (sistemazione facciate, vetrine, insegne, gazebo, dehors, arredi ed allestimenti esterni, impiantistica, interventi per l’abbattimento di barriere architettoniche, ecc.)
-potenziamento della sicurezza degli immobili e delle merci (installazione di sistemi di videosorveglianza e di allarme elettronico, installazione di mezzi di Dissuasione ed anti intrusione, ecc.)
-innovazione tecnologica delle imprese commerciali (realizzazione di impiantistica multimediale per l’utilizzo di tecnologie innovative in funzione dello svolgimento dell’attività commerciale)
Entità del contributo: 50% del totale delle spese ammissibili al netto di IVA, in funzione della disponibilità di risorse e della posizione in graduatoria. L’investimento complessivo minimo ammissibile a cofinanziamento per ciascuna richiesta di contributo non può essere inferiore a € 1.000,00 al netto di IVA per ogni singolo progetto finanziato. Il contributo, in prima istanza, non potrà essere superiore ad un importo massimo di € 5.000,00. In caso permangano risorse, il contributo potrà essere incrementato fino ad un massimo di € 10.000,00.
Spese ammissibili: spese effettuate (quietanzate) a partire dal 29.11.2016 e fino al 31.10.2017.
Apertura bando: dal 5 maggio fino 15 novembre 2017

Scarica il bando

BANDO DI CONCORSO A SOSTEGNO DELLE START UP DI IMPRESA ALL'INTERNO DEL DUC – PROGETTO “BRESCIA CRESCE” - ANNO 2017


Destinatari:  micro PMI bresciane del settore commercio, turismo e servizi, pubblici esercizi ed artigianato che abbiano avviato, dal 29.11.2016 al 31.10.2017, la propria attività all'interno del DUC di Brescia, con riferimento ai seguenti ambiti: C.so Garibaldi e C.so Mameli
Tipologia contributo: contributo a fonde perduto per i  seguenti interventi realizzati nel periodo 29.11.2016-31.10.2017:
-spese per assunzione di personale a tempo indeterminato;
-spese per locazioni immobiliari fino ad un massimo di tre mensilità;
-spese, al netto di IVA, per 'organizzazione di eventi e di iniziative finalizzati a promuovere la propria attività di impresa
Entità del contributo: 50% del costo sostenuto (al netto di IVA) nel periodo 29.11.2016 - 31.10.2017. La spesa minima ammissibile e di € 1.000 (al netto di I.V.A.). Il contributo massimo e di € 3.000. Esperita l'istruttoria delle richieste avanzate e qualora permangano risorse finanziarie disponibili, il contributo potrà essere incrementato fino ad un massimo di € 5.000.
Apertura bando: da giovedì 2 novembre a mercoledì 15 novembre 2017.

Scarica il bando

 

Per info: CNA Ufficio Bandi 0303519511

 

NEWS BANDI: Sabatini, Marchi storici, Finanza e E-commerce, Nuove imprese a tasso zero

Riportiamo una sintesi delle agevolazione a cui possono accedere le imprese.

NUOVA SABATINI
Finalità: investimenti realizzati per acquistare, anche in leasing finanziario, beni strumentali: macchinari, attrezzature e impianti
Beneficiari:PMI
Contributo: pari agli interessi calcolati sul piano di ammortamento a rate semestrali al tasso di 2,75% annuo per 5 anni per gli investimenti ordinari, 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e sistemi di tracciatura e pesatura dei rifiuti
Importo finanziamento: compreso tra 20.000 euro e 2 milioni di euro
Tempi: il finanziamento deve essere erogato entro il 31 dicembre 2018
Vedi l'informativa

BANDO MARCHI STORICI 1967
Finalità: valorizzare e rilanciare i marchi nazionali con domanda di deposito antecedente il 1° gennaio 1967, esaltando storia e cultura d’impresa del nostro Paese, attraverso la concessione di agevolazioni - nella forma di contributo in conto capitale - a micro, piccole e medie imprese.
Beneficiari: Micro, piccole e medie imprese di tutti i settori titolare o in possesso di un accordo di licenza esclusiva e totale con un soggetto che detiene la titolarità di un marchio in corso di validità, registrato presso l’UIBM o presso l’EUIPO con rivendicazione della preesistenza del marchio registrato presso l’UIBM, non estinto per mancato rinnovo o decadenza, la cui domanda di primo deposito presso l’UIBM sia antecedente il 01/01/1967. Il contratto di licenza dovrà avere, dalla data di presentazione della domanda, una durata residua di almeno 36 mesi.
Agevolazione: contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese ammissibili ad eccezione delle spese relative all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature ad uso produttivo nonché hardware, software e tecnologie digitali per le quali è previsto un contributo in conto capitale in misura massima pari al 50% delle spese ammissibili e fino ad un ammontare massimo di € 30.000 (importo agevolazione).
Presentazione domanda: dal 4 aprile 2017
Vedi l'informativa


BANDO FINANZA e E-COMMERCE
Finalità: sostenere le imprese intenzionate a sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati esteri con il Bando Finanza ed Ecommerce .
Beneficiari: micro piccole imprese, ai Consorzi, e alle aggregazioni di imprese (Ati, ats e reti di imprese), dei settori manifatturiero, delle costruzioni e dei servizi alle imprese.
La misura prevede le seguenti tipologie di intervento:
Linea a): redazione e attuazione del Piano finanziario aziendale per l’export, che i soggetti beneficiari potranno predisporre e attuare con l’assistenza di un EBM (export business manager) selezionato tra i soggetti ammessi nell’apposito elenco regionale
Linea B): individuazione di piattaforme e-Marketplace specializzate nella vendita al consumatore finale (B2C) sulla base del profilo aziendale e degli specifici obiettivi di export,nonché acquisizione di strumenti e servizi per avviare o qualificare l’attività di vendita sui canali e-commerce
Agevolazione: contributo a fondo perduto a copertura del 50% delle spese sostenute per la realizzazione degli interventi, con un massimo di 11 mila euro.
Presentazione domanda: dal 6 aprile 2017 fino al momento in cui risulteranno esaurite le risorse stanziate e, comunque entro il 21 luglio 2017.
Vedi l'informativa 


BANDO ISI-INAIL 2016: incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ovvero il miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali DVR.
Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% delle spese ammesse e verrà erogato dopo la verifica tecnico-amministrativa e la realizzazione del progetto. Il contributo è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA e in ogni caso, il contributo massimo erogabile è pari a € 130.000. Il contributo minimo ammissibile è pari a € 5.000. Per i progetti legati a specifici settori, il contributo massimo è pari e € 50.000, mentre quello minimo ammissibile è di € 2.000.
Vedi l'informativa


NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: finanziamenti agevolati per start up costituite da giovani o donne (rifinaziato)
Finalità: incentivare i giovani (tra i 18 e i 35 anni) e le donne che vogliono avviare, o hanno appena avviato, una micro o piccola impresa.
Agevolazione: gli incentivi, validi in tutta Italia per programmi d'investimento, consistono in un finanziamento agevolato senza interessi (tasso zero) della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali. Le imprese devono garantire la restante copertura finanziaria e realizzare gli investimenti entro 24 mesi dalla firma del contratto di finanziamento.
Presentazione domanda: il bando aperto dal 13 gennaio 2016 è stato rifinanziato. E' possibile presnetare le domande fino ad esaurimento dei fondi.
Vedi l'informativa