CITES – STRUMENTI MUSICALI

Aggiornamento normativa

IN VIGORE DAL 4 FEBBRAIO 2017
i nuovi obblighi per le imprese che utilizzano legni pregiati nelle lavorazioni

Facendo seguito alla precedente comunicazione, nella quale ricordavamo che coloro che detengano esemplari delle nuove specie iscritte nell'allegato A del regolamento 338/97 dovranno farne denuncia al Servizio certificazione CITES del Corpo forestale dello Stato (ora Arma dei Carabinieri) competente territorialmente.

Informiamo che il nuovo Regolamento è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 1 febbraio scorso ed è in vigore dal 4 del mese corrente ( il Reg. UE 2017/160 che modifica gli allegati del Reg. CE 338/97 del Consiglio , relativo alla protezione di specie della flora e della fauna selvatiche mediante il controllo del commercio). >>>

LIUTERIA-STRUMENTI MUSICALI - EBANISTERIA

A rischio l’esportazione

I LEGNI ESOTICI DETENUTI PER LA COSTRUZIONE DI STRUMENTI MUSICALI, MOBILI, ECC. POSSONO ESSERE USATI SOLO SU AUTORIZZAZIONE. Lo dice il REGOLAMENTO (CE) N. 338/97 e servono i permessi CITES.

La produzione di strumenti musicali, di mobili di pregio che usano legni esotici è a rischio con l'entrata in vigore di norme restrittive sull'importazione/esportazione e detenzione di essenze legnose esotiche dichiarate in via di estinzione.

Nel caso si intenda portare fuori dall’Italia beni di interesse storico-artistico, disciplinati dal Codice dei Beni culturali e del Paesaggio (d.lgs. 42/2004 – artt. 10 e 11) e realizzati con materiali derivati da specie incluse negli allegati CITES del Regolamento 338/97 (REGOLAMENTO (CE) N. 338/97 DEL CONSIGLIO del 9 dicembre ...) è necessario preventivamente ottenere dagli Uffici esportazione preposti del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT), l’attestato di libera circolazione per Paesi facenti parte della UE (ALC) o della licenza di esportazione per Paesi extra UE (per beni di oltre 50 anni e che siano opera di autore non più vivente) o aver presentato agli stessi Uffici esportazione un’autocertificazione (per beni che non superano i 50 anni o che siano opera di autore vivente). >>>

Bando Variazioni Musicali

Oltre 25.000 euro assegnati alle imprese della filiera strumenti musicali grazie a CNA

Sono stati tutti ammessi i progetti presentati da CNA per conto delle imprese associate di Milano e Cremona destinati a finanziare interventi innovativi per aumentare la competitività, rendere più attrattivi i laboratori e punti vendita, fornire nuovi servizi, migliorare i processi di produzione ed ampliare le opportunità di sviluppo e crescita.

I contributi a fondo perduto copriranno il 50% dell’investimento su un arco temporale al massimo di 18 mesi e saranno uno strumento per far fronte alle sfide lanciate dal mercato e dalla concorrenza.

Questa iniziativa è definita da Mauro Parolini, Assessore regionale allo Sviluppo economico, “iniziativa pilota molto specifica” destinata ad essere “un aiuto concreto alle imprese che operano in un contesto di nuove e interessanti sfide imposte dal mercato, finanziando i loro interventi innovativi finalizzati ad aumentare la competitività”

CNA concorda che questa iniziativa sia un’azione pilota da estendere a tutti i comparti artigiani dell’eccellenza, che necessitano di investimenti in innovazione e marketing.

MIBACT | Avviso del 5 gennaio 2017

Bando pubblico per l'acquisizione della qualifica di collaboratore restauratore di beni culturali - tecnico del restauro

In riferimento ai decreti direttoriali n. 38 del 23 marzo 2016 e n. 87 del 14 settembre 2016, l'elenco di coloro ai quali è attribuita la qualifica di collaboratore restauratore - tecnico del restauro (art. 182, comma 1-octies, del d.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42) è ulteriormente e definitivamente aggiornato con decreto direttoriale n. 1 del 3 gennaio 2017, in base alle ultime integrazioni deliberate dalla Commissione di valutazione.

L'elenco dei collaboratori restauratori - tecnici del restauro è pubblicato nel sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ed è accessibile a tutti gli interessati. Alla tenuta dell'elenco provvede la Direzione generale Educazione e Ricerca, anche ai fini dei successivi inserimenti. A breve saranno pubblicate norme e modalità per i successivi inserimenti.

Documentazione:
Avviso 5 gennaio 2017   (data ultimo aggiornamento: 09 gennaio 2017)
Decreto direttoriale 3 gennaio 2017 n. 1  (data ultimo aggiornamento: 09 gennaio 2017)
Elenco Tecnici del restauro – aggiornamento 1/2017  (data ultimo aggiornamento: 09 gennaio 2017)

Gorle, 1 dicembre 2016

AGGIORNAMENTO SETTORE RESTAURO

Il settore restauro continua a vivere una situazione di estrema difficoltà, dovuta anche ai diversi temi aperti e in continuo cambiamento: l’andamento del procedimento di qualifica e la nuova normativa appalti sono tra i più importanti.

Giovedì 1 dicembre 2016 – dalle ore 16.00 alle ore 18.30 presso la sede di CNA Bergamo a Gorle in via Roma 85, si terrà un incontro per affrontare e approfondire le seguenti tematiche:

  1. Situazione bando qualifica: aggiornamento sul lavoro congiunto a salvaguardia dell’elenco unico di qualifica previsto dalla normativa. scarica il comunicato congiunto.
  2. Situazione ricorso TAR
  3. Codice appalti: nuova normativa e controllo andamento delle gare in riferimento anche ai soggetti coinvolti (eventuali casi in cui gli inviti siano rivolti esclusivamente ai soggetti presenti nell’elenco illecito, pubblicato dal MIBACT in data 21 luglio 2016, sono da segnalare)
  4. Contratto collettivo di lavoro “ad hoc”: contratto che tenga conto della normativa in essere per ciò che concerne i profili di competenza (decreto ministeriale 86 del 26 maggio 2009) e i settori di specializzazione previsti dalla legge 7 del 14 gennaio 2013.

Per motivi organizzativi chiediamo di confermare la presenza via mail a:
Silvia Longhi -   - Tel: 035-285174