Mercoledì 19 settembre 2018 ore 09:30

Sistemi fumari e apparecchi a biomassa

Installazione, manutenzione e normativa

Palazzo Pirelli  (Sala Pirelli)
Via Fabio Filzi 22, Milano

Il Convegno, patrocinato da Regione Lombardia in collaborazione con CNA Installazione e Impianti - Ceced Italia - Applia,  rappresenterà l’occasione per un confronto tra le Aziende artigiane e PMI che operano nell’ambito dell’installazione e manutenzione degli impianti, l’industria e gli interlocutori istituzionali. Temi trattati >>>

CNA INSTALLAZIONE E IMPIANTI  INVITA LA CATEGORIA
A PARTECIPARE A QUESTA IMPORTANTE CONFERENZA

Invia una mail a: e conferma la presenza.

PROGRAMMA

RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE (RAEE)

DAL 15 AGOSTO 2018 ENTRERA’ IN VIGORE LA NORMATIVA

A partire dal 15 agosto 2018, in attuazione di quanto stabilito a livello europeo (Direttiva 2012/19/UE), entrerà in vigore il “campo aperto” di applicazione del d. lgs. 49/2014, la normativa sulla gestione dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), che prevede per questi rifiuti la creazione di un sistema di gestione distinto dagli altri (ritiro, trasporto, raccolta separata, trattamento).

Le categorie interessate dalle novità, che consistono in un ampliamento dell’ambito di applicazione >>>

INAIL

Lavori su impianti elettrici in bassa tensione

E' stato recentemente pubblicato dall'INAIL il volume “Lavori su impianti elettrici in bassa tensione” che fa il punto delle disposizioni legislative e normative da mettere in atto per ridurre il rischio nei lavori sugli impianti elettrici a bassa tensione.

Quanto riportato nel testo è di sicuro interesse sia per i datori di lavoro ed i lavoratori che si occupano dell’esercizio, della manutenzione o delle verifiche dei sistemi elettrici, che per i lavoratori che svolgono la propria attività nei pressi di tali impianti, pur non avendo direttamente a che fare con essi.

Lavori su impianti elettrici in bassa tensione

Milano | 10 luglio 2018

B.I.M.

Presso il sistema di CNA Lombardia si è svolto il seminario sul B.I.M. (Building Information Modelling): la nuova metodologia di progettazione, realizzazione e gestione e manutenzione che sta rivoluzionando il settore delle costruzioni.

L'evento prosegue il percorso iniziato lo scorso aprile con il workshop durante il Il Fuorisalone di CNA "[Re]design: il nuovo approccio alla progettazione con il BIM" e continuerà con altre iniziative e percorsi informativi.

Ringraziamo Anna Moreno, presidente di IBIMI (Istituto per il BIM in Italia), i relatori Maria Grazia Marchi, Giorgio Schiavini e tutti i partecipanti.

 

Perché le imprese artigiane edili devono interessarsi al BIM

Autori: Anna Moreno – Presidente IBIMI, Liliana Bonfiglio – delegata alla Formazione IBIMI

Il settore delle costruzioni sta attraversando un importante momento di transizione, una vera e propria “rivoluzione”, resa possibile in questo particolare momento storico grazie all’evoluzione del modo digitale, le cui applicazioni interessano tutti i settori della nostra quotidianità e dell’economia.

Il BIM, che sta per Building Information Modelling, va inteso come una nuova metodologia di progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione di un’opera edile, in cui tutte le figure coinvolte nel processo, hanno accesso a informazioni digitali ben strutturate, lungo tutto il ciclo di vita.

Proveremo a spiegare in questo articolo i principali motivi, per cui chi opera nel settore edile, incluse le piccole e medie imprese, non può ignorare questo argomento, rimandando per approfondimenti, a materiale informativo disponibile sul sito dell’IBIMI, l’Istituto per il BIM in Italia (www.ibimi.it) .  >>>